Laboratorio Asinitas

Il laboratorio intende stimolare soggetti migranti a auto-narrarsi come forma di affermazione, racconto e riconoscimento di sé sia all’interno che oltre i propri percorsi migratori. Intende inoltre dare la possibilità di esprimersi favorendo la conoscenza di strumenti multimediali e la partecipazione a concorsi pubblici di auto-narrazione per le nuove comunità di stranieri residenti sul territorio nazionale.

Il laboratorio di auto-narrazione parte dalla necessità di inquadrare gli odierni movimenti migratori all’interno di un continuum che ha al suo centro il passato migratorio e coloniale del contesto italiano. L’ascolto attivo dell’altro presso centri e comunità di accoglienza è teso a dare spazio a una pluralità di racconti di percorsi individuali e collettivi di migrazione attraverso format multimediali e di auto-espressione che permettano l’espressione di sé da parte di soggetti migranti. E’ prevista la preparazione di un elaborato finale da parte di singoli o gruppi che abbia come focus la narrazione autobiografica. Gli elaborati presentati e discussi in classe favoriranno scambi di esperienza e forme di conoscenza e riconoscimento dei percorsi individuali. Il laboratorio di auto-narrazione forniranno strumenti utili e favoriranno l’accompagnamento di testi autobiografici che verranno sottoposti dai soggetti migranti al concorso DiMMi (edizione 2019) indetto dalla Fondazione Archivio Diaristico Nazionale di Pieve Santo Stefano.