Home Contatti Photo Gallery Ricerca
  • Immagini
  • Testi
  • Mappe
Contribuisci anche Tu
ita | eng
Home > Archivio > Film > La borsa di Helene

La borsa di Helene

Costanza Quatriglio

Palermo - 2002 - 23'

Scheda film

Regia, Fotografia, Montaggio: Costanza Quatriglio;

Produzione: Rean Mazzone, Tea Nova;

Formato: BetaCam SP

Sinossi

Una notte nel cuore del centro storico di Palermo. L’evolversi di una serata in una taverna dove palermitani e africani vivono insieme la loro stessa identica condizione di clandestini. La taverna è gestita da Gastone, africano rifugiato di guerra e da sua moglie Helene, che lavora senza fermarsi mai, muovendosi in uno spazio di pochi metri e servire whisky e birra per guadagnare pochissimi soldi che tiene gelosamente nella sua borsa della quale non si stacca mai. La taverna è aperta al di fuori di qualsiasi legalità, non c’è acqua e non ci sono servizi igienici. Eppure Helene cucina e lava i piatti. Il suono del film è la confusione delle lingue, il caos sonoro nel quale ogni tanto si distinguono frasi spezzate in italiano o in francese con l’accento incerto dell’Africa Occidentale. La taverna di Gastone é un luogo per uomini; due donne, due destini che si separeranno l’indomani mattina, una africana e una palermitana, unite dalla stessa solitudine, restituiscono il calore della solidarietà reciproca.

Messaggio

Firma